Piazza XX Settembre? Solo Propaganda!

Lavori Pubblici

A Noale è stato presentato dai media il progetto di come evolverà Piazza XX Settembre. Non c’è stato un confronto con i cittadini, non c’è stato un confronto con i commercianti, non c’è stato nemmeno un confronto con i consiglieri di minoranza, portatori anch’essi degli interessi dei residenti. Il nuovo progetto inoltre non valorizzerà le attività commerciali e i negozi, ma creerà una strada a doppio senso di marcia in mezzo alla piazza con tutte le criticità che questo comporta. Ridurrà i parcheggi e aumenterà il traffico. La posizione di Noalesi al Centro è così riassunta: “La piazza va senz’altro riqualificata ma i lavori dovevano essere fatti in continuità con l’amministrazione precedente, non dopo 5 anni di nulla e solo al termine del mandato elettorale”.

Eccolo il progetto per la nuova piazza XX Settembre a Noale: secondo il sindaco uscente esso valorizzerà le attività commerciali e riqualificherà il paese. Ma solo chi ha una visione distante dalla realtà può arrivare a pensare che un centro di mattonelle senza parcheggi e con una strada che ci passa in mezzo, riqualifichi – da solo – il centro e valorizzi i negozi.

 

A quattro mesi dalle elezioni, il sindaco ci vende la riqualificazione di piazza XX Settembre con due azioni: ridurre i parcheggi e aumentare il traffico. In più presentare i bellissimi rendering senza auto in piazza è come gettare fumo negli occhi dei cittadini, insomma una presa in giro.

 

Quanto descritto dalla maggioranza e le foto che sono apparse sui media – completamente senza la presenza di auto – non corrispondono alla realtà: la piazza non verrà pedonalizzata e i parcheggi davanti al bar Scotto ed ai negozi verranno tolti per permettere che una strada a doppio senso di marcia ci passi in mezzo con conseguenti criticità dal punto di vista della sicurezza dei ciclisti e dei pedoni; peraltro, la situazione rimarrà in parte la medesima poiché i lavori interesseranno solo il tratto tra il semaforo e la farmacia: il resto – tranne il doppio senso di marcia – è rinviato a data da destinarsi, con un periodo di transizione e confusione.

 

In più nessun confronto, nessuna assemblea con cittadini, nessun incontro con residenti e commercianti. Il solito metodo della sinistra, e il loro fare così “democratico”.

La posizione di Noalesi al Centro per il nuovo progetto di riqualificazione di piazza XX Settembre quindi è così riassunta: “La piazza – dice il consigliere Michela Barin – va senz’altro riqualificata ma i lavori dovevano essere fatti in continuità con l’amministrazione precedente, non dopo 5 anni di nulla e solo al termine del mandato elettorale … per imbonire i cittadini senza nemmeno averne discusso con gli stessi o, quantomeno, coi loro rappresentanti in consiglio comunale e con i rappresentanti delle associazioni di commercianti”.

 

“Ogni volta arriviamo a cose fatte – tuona il consigliere Sergio Vallotto (Lega) – senza la possibilità del minimo contradditorio. Si doveva coinvolgere la cittadinanza, avrebbero dovuto presentarci il progetto almeno in Commissione e invece niente: il classico metodo della sinistra, garantista all’opposizione ma del tutto antidemocratica quando è al governo. Non si vede come una piazza possa essere rivitalizzata in questo modo, togliendo parcheggi e plateatici, senza pensare ad un piano complessivo di ampliamento dei parcheggi. Non voglio una mini tangenziale a doppio senso che scorre a ridosso di Palazzo Scotto e senza parcheggi, distruggerebbe la vita commerciale della piazza. Se questo vuol dire andare incontro alle esigenze dei commercianti e dei cittadini andiamo proprio male”.

#noalesialcentro #piazzaXXsettembre #cittadinanzaattiva